zagabria
Europa,  Viaggi

Zagabria, la Bellissima Capitale della Croazia

Zagabria è, dal punto di visita culturale, un ponte tra la cultura mitteleuropea e quella mediterranea. Solo dal 1991 è la capitale della Croazia, ma da moltissimo tempo è un punto di riferimento per il paese.

La sua posizione geografica è tale da farle avere un ruolo cruciale in vari campi: amministrativo, economico, politico e culturale. Sempre a causa della sua posizione, ci troverete un po’ di Austria, di Ungheria, di Dubrovnik e anche un po’ di Trieste. A Zagabria la cultura è in primo piano: ci sono circa venti teatri, altrettanti musei, gallerie d’arte e tantissimi eventi e manifestazioni culturali.

Al primo impatto la città sembra avere un’anima antica e una moderna. Tuttavia, conoscendola meglio, si capisce che le strade del suo centro storico, detto anche città alta, e le vie più moderne e recenti della città bassa si mescolano senza mai stridere.

Zagabria è anche il più grande centro economico della Croazia, con le sue industrie tessili, alimentari, meccaniche e chimiche.

La città si è sviluppata come centro religioso su un castrum romano. Saccheggiata nel 1242 dai Tartari, venne ricostruita sulla collina accanto. È stata governata dagli austriaci, dagli ungheresi, e fu parte della ex-Jugoslavia.

Oggi è una piccola metropoli con una atmosfera bohemien. La città si trova tra le pendici del Monte Medvenica e il fiume Sava. Le aree più antiche della città alta sono collegate alla città bassa grazie ad una caratteristica funicolare. Molte vie sia della città alta che di quella bassa sono chiuse al traffico ed è possibile passeggiare tranquillamente o fermarsi in uno dei molti caffè o ristoranti. Zagabria è da esplorare a piedi!

Vedi subito i voli per la capitale croata!

Zagabria Città Alta (Gornji Grad)

La città alta di Zagabria sorge su una collina ed è immersa nella pace e nella tranquillità. Gornji Grad è la parte più antica di Zagabria ed è il luogo dove si trova la famosa e meravigliosa Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine, realizzata nel XII secolo e la torre fortificata del XIII secolo. Qui inoltre, si svolge il Dolac ovvero il mercato agricolo.

Chi ama immergersi nella storia, potrà visitare i numerosi musei che ospitano le tracce del turbolento passato di Zagabria. Si accede a questi luoghi, tra cui un piccolo santuario dove i residenti pregano e accendono candele, attraverso l’unica porta medievale superstite.

Camminare per le piazze del centro storico, come la bellissima piazza Ban Jelacic, vi permetterà di scoprire le statue dell’artista croato Ivan Mestrovic. Sua è la statua “Storia della Croazia”, del 1932, nella Galleria Meštrović.

Nel cuore della città alta si trova Piazza San Marco, la cui attrazione principale è la Chiesa di San Marco, risalente al XIII secolo e famosa per il suo tetto colorato. Le le tegole di questo, riproducono gli stemmi medievali di Croazia, Dalmazia, Slovenia e l’emblema di Zagabria.

Meritano una visita anche la cattedrale di Santo Stefano e l’antico quartiere Kapol.

zagabria

Per raggiungere questa parte medievale della città è possibile prendere la funicolare (di cui parlerò più avanti).

I musei della città alta

Dei tanti musei della città alta di Zagabria, due meritano assolutamente una visita a prescindere dai vostri interessi.

Il Museo Croato di Arte Naive ospita una collezione di oltre 1.500 opere di artisti che hanno abbandonato completamente qualsiasi convenzione pittorica, creando scene quotidiane particolari in colori vivaci.

Per un’esperienza unica e commovente dovete visitare il Museo delle Relazioni Interrotte, a meno di 2 minuti a piedi da quello dell’Arte Naive. Qui troverete diversi manufatti, ciascuno con una storia di una relazione interrotta. La collezione mette in evidenza come l’amore ci lasci ricordi piacevoli e aspri allo stesso tempo.

Il panorama dalla Torre dei Ladri (Kula Lotrščak)

Per le migliori vedute della zona inferiore di Zagabria, salite sulla Kula Lotrščak. La torre si erge sopra alla fermata della funicolare e faceva parte delle antiche fortificazioni della città. Il nome viene dal fatto che ogni notte una campana rintoccava per annunciare la chiusura della porta cittadina al fine di allontanare i ladri. Nel XIX secolo, venne aggiunto un quarto piano alla torre dove è stato posizionato un cannone. Da allora, un colpo di cannone viene sparato ogni giorno alle 12.


Zagabria Città Bassa (Donji Grad)

La Città Bassa di Zagabria, Donji Grad, si trova nella vallata tra Kantol e Gradec. Si sviluppa intorno a Piazza Preradovića, dove si svolge il tipico mercato dei fiori e si esibiscono artisti di strada. E’ la città dei grattacieli con importanti manifestazioni culturali tra cui il Festival Estivo, il Festival del Folklore o la Fiera d’Autunno e altre ancora.

Tra le piazze più belle della Città Bassa ci sono Piazza Marulic, in tipica architettura di Fin du Siecle, e piazza Tgr Marsala Tia, con il neo-barocco Teatro Nazionale Croato e il Dontana della vita di Meštrović. A proposito di teatri, sono interessanti il teatro d’avanguardia e di danza nel Teatro della Gioventù ed è possibile partecipare anche a concerti di musica classica e di jazz nella Sala Lisinski.

via ilica

Una passeggiata lungo via Ilica, la più lunga di Zagabria, vi permetterà di attraversare e scoprire la città bassa, i suoi negozi, i suoi ristoranti e i suoi pub. L’aspetto culinario della città, infatti, non è assolutamente da trascurare. Dovete assolutamente assaggiare lo strukle, una buona pasta sfoglia con la ricotta, o la puricamlinci, proveniente dalla Turchia, una ottima pasta sfoglia cosparsa con un vino frizzante croato.

Godetevi il sole nei tavoli all’aperto dei caffè e delle ottime pasticcerie, oppure rilassatevi come i locali nei parchi che formano il cosiddetto “ferro di cavallo verde”. In città ci sono infatti molti parchi naturali tra cui il Parco Maksimir, il più grande, che si trova verso la periferia settentrionale. Inoltre incontriamo facilmente, tra monumenti storici e naturali, vasti prati, laghetti, boschi e anche un giardino zoologico.

Anche la città bassa, come quella alta, è ricca di importanti musei, come il Museo Mimara e la Galleria Strossmayer degli Antichi Maestri.

Piazza Jelacic

E’ la piazza centrale della città di Zagabria. Situata a sud del mercato Dolac è un’area pedonale vero e proprio punto di ritrovo degli abitanti del capoluogo croato. Questo cuore pulsante offre a turisti e abitanti del luogo ottime caffetterie e negozi che costeggiano la piazza.

E’ prevalentemente in stile austro-ungarico, ma con edifici che appartengono a diversi stili architettonici.

Una statua equestre di Jelacic, il governatore che nel diciannovesimo secolo guidò le truppe croate contro l’Ungheria, svettava nel centro della piazza sin dal 1866 ma nel 1947 il dittatore Tito ordì che fosse rimossa e riposta in un magazzino. Solo nel 1990, l’11 ottobre per la precisione, la statua fu ricollocata nella sua posizione originale.

Piazza Jelacic è anche la stazione centrale dei tram. Durante il giorno è servita dalle linee 1, 6, 11, 12, 13, 14, 17 mentre la notte vi transitano il 31, 32 e 34.

La funicolare

zagabria

La Funicolare di Zagabria è una ferrovia a cremagliera di colore blu cobalto. Risale al 1800 e collega la città alta con la zona inferiore. Questo caratteristico treno cittadino impiega solo un minuto per salire di 66 metri e viene ancora utilizzato da poco meno di un milione di passeggeri ogni anno. Ancora nella sua veste originaria, la funicolare è il mezzo di trasporto più antico di Zagabria e un monumento culturale protetto.

Dolac Market

Il coloratissimo mercato della frutta e verdura di Zagabria si trova poco a nord della piazza principale Trg Bana Jelačića. E’ in voga fin dagli anni Trenta quando le autorità costruirono un mercato al “confine” tra Città Alta e Bassa.

I commercianti arrivano da tutta la Croazia per vendere i loro prodotti in questo attivissimo centro di attività.

La parte principale è su una piazza elevata con vista sulla Cattedrale. Al livello stradale ci sono venditori al coperto che vendono carne e latticini vari. Un po’ più verso la piazza troverete anche venditori di fiori. I “baracchini” dalla parte nord del mercato sono pieni di miele a chilometro zero, ornamenti artigianali e cibo economico.



Booking.com

Lascia un commento