Krka National Park, Lozovac, Croazia
Europa,  In Primo Piano,  Viaggi

Croazia da Zagabria a Dubrovnik, la Guida Completa

La Croazia, con quasi 6000 chilometri di costa affacciati sul Mar Adriatico, è il paese perfetto per una viaggio on the road tra mare e cultura.

Un viaggio da Zagreb a Dubrovnik non è proprio il tipico tour europeo zaino in spalla. E’ molto meglio: un epico road trip fra città d’arte, patrimoni UNESCO, paesaggi mozzafiato, parchi naturali, laghi, spiagge e centinaia di isole, scoprirete un’Europa troppo spesso sottovalutata dai viaggiatori.

Come arrivare e come spostarsi

Raggiungere la Croazia dall’Italia è facile: si può scegliere di arrivarci in traghetto (da Ancona, Bari, Venezia o Trieste), in treno (seguendo la rotta del Balkan Express), in auto o in aereo: dall’Italia ci sono voli diretti per Spalato, Dubrovnik, Zara e per la capitale Zagabria. Vi consiglio di iniziare il viaggio da Zagabria e poi rientrare da Dubrovnik, così facendo risparmierete qualche euro sui biglietti aerei (rispetto al tragitto contrario).

L’ideale per spostarsi in Croazia è noleggiare un’auto (qui trovate le tariffe più convenienti). Non sempre le strade sono perfette, ma fin che state su “percorsi” turistici non sono neanche troppo male.


Le maggiori città sono ben connesse anche tramite bus a patto, però, che non vi pesi viaggiare di notte (che però vi permetterà di risparmiare sull’alloggio). Ad esempio per andare da Rovigno a Zara, l’unico bus parte alle 19 e arriva alle 2.55 di notte.

Attenzione

A seconda della stagione in cui viaggerete gli orari e i costi degli autobus cambiano, alcune volte anche significativamente. Gli orari e i costi che ho riportato in ogni sezione “da a” si riferiscono al momento in cui sto scrivendo (novembre 2017). Tenete presente che la frequenza dei bus aumenta significativamente nei mesi estivi. Quasi tutti visitano la Croazia in estate ma ho preferito mettere gli orari dei bus che ci sono tutto l’anno piuttosto che segnalare i bus dei periodi estivi e “trarre in inganno” chi, magari, scelga di andare in bassa stagione.

Link utili per muoversi in Croazia

Prima di tutto un po’ di collegamenti a siti che vi saranno sicuramente utili qualora decideste di realizzare il viaggio proposto.

Traghetti tra Hvar e Dubrovnik

Traghetti tra Bol e Jelsa

Catamarani per Spalato, Bol, Brac, Jelsa e Hvar

Traghetti tra Hvar e Vis

Sito dei bus croati

Zagabria (Zagreb)

zagabria

Abbiamo già visto che se arrivate in aereo, vi conviene iniziare il viaggio da qui noleggiando un’auto e ritirandola in aeroporto. Se invece decidete di arrivare con la vostra auto passando da Trieste, vi converrà esplorare prima l’Istria e dirigervi verso la capitale croata da Fiume (Rijeka).

La splendida capitale della Croazia, oltre che un ottimo punto di partenza per il vostro tour grazie al suo aeroporto internazionale, è una città piena di vita e di attrazioni.

Zagabria è, dal punto di visita culturale, un ponte tra la cultura mitteleuropea e quella mediterranea. Possiede un cuore della città molto piacevole e autentico. Solo dal 1991 è la capitale della Croazia, ma da moltissimo tempo ha un ruolo guida per il paese.

Oggi è una piccola metropoli con una atmosfera bohemien. La città si trova tra le pendici del Monte Medvenica e il fiume Sava. Le aree più antiche della città alta sono collegate, da una caratteristica funicolare con la parte bassa.

Molte vie sia della Città Alta che di quella Bassa sono chiuse al traffico ed è possibile passeggiare tranquillamente fermandosi in uno dei molti caffè o ristoranti.

Vedi i voli per Zagabria oppure leggi questo post con tutti i dettagli sulla splendida capitale croata.

Da Zagabria verso l’Istria, a Parenzo

Sono circa 250km che, in auto, si traducono in poco più di 3 ore di strada.

Se invece preferite prendere un bus, c’è ampia scelta di tariffe e orari. Mediamente i prezzi sono compresi tra 100 e 200 hrk (7 hrk = 1 euro circa) e la durata del viaggio oscilla tra 4 e 7 ore a seconda del tipo di bus che sceglierete.

Potete avere maggiori informazioni, orari e anche comprare i biglietti su buscroatia.com.

Istria

Vicina all’Italia per geografia e per storia comune, la prima tappa che si incontra lungo la costa è la penisola d’Istria. L’Istria è meta privilegiata per turismo rurale, sportivo ed eno-gastronomico. Inoltre, la costa occidentale è disseminata di borghi di grande bellezza: da Umago a Pola, passando per Rovigno e Parenzo, cittadine di origine romana protese verso il mare, dove perdersi tra i vicoli cercando gli scorci più suggestivi.

Se volete provare qualcosa fuori dagli schemi, lungo le coste dell’Istria esistono ben sei fari in cui è possibile soggiornare!

Parenzo (Porec)

parenzo

Ad appena 65 Km da Trieste, è una località turistica estremamente frequentata.

Parenzo è un castrum romano risalente al II secolo a.C.. Dopo la caduta dell’Impero Romano si susseguirono diversi dominatori (tra cui Veneziani e Austriaci) e ogni popolazione ha lasciato le proprie tracce. Ciò nonostante, la pianta della città mostra ancora l’antica struttura urbana romana.

In qualità di città turistica, le attrazioni a Porec non mancano, soprattutto quelle sportive. Potrete praticare tennis, gokart, barca a vela, escursioni in bicicletta nelle dolci colline dell’entroterra.

Il mare di Porec offre, inoltre, la possibilità di praticare parasailing (ad esempio al largo dell’isola di Sveti Nikola) o immersioni. Le spiagge, poi, sono attrezzatissime e dotate di ogni comfort.

Leggi di più su Parenzo in questo post.

Da Parenzo a Rovigno

Sono solo 35km che dovreste riuscire a percorrere in meno di un’ora d’auto.

Anche in autobus il tempo di percorrenza è di circa un’oretta (non fidatevi troppo dei tempi di percorrenza indicati, spesso troppo ottimistici!) e il costo si aggira intorno ai 5 euro.

Rovigno (Rovinj)

rovinj rovigno

Rovigno è uno dei centri turistici più antichi e sviluppati della Croazia ed è il tipico esempio di centro abitato mediterraneo. Costruita su un’isola e successivamente collegata alla terraferma da un gigantesco interramento, si raccoglie intorno alla sua chiesa e al centro storico. Con una variegata offerta turistica, sia in città, che tra i boschi e le spiagge è una delle mete più popolari della Croazia.

Il centro storico, raccolto entro le mura erette da Venezia a protezione contro i pirati nel XII secolo, è caratterizzato da ripide vie lastricate e dominato dal campanile della chiesa di S.Eufemia.

Leggi di più su Rovigno in questo post.

Da Rovigno a Pola

Di nuovo un’oretta di auto o di bus (circa 40km). Quest’ultimi sono davvero frequentissimi e il prezzo del biglietto è tra 4 e 7 euro.

Pola

pola

Situata nell’estremo sud della penisola Istriana, Pola offre bellissimi paesaggi naturali e numerose possibilità di svago.

La città dista circa 120 chilometri da Trieste, ed è vicina al Parco Nazionale delle Isole Brioni, a Rovigno (20km), Medulin (8km) e alle terme di Santo Stefano (Istarske Toplice).

Pola è il centro culturale della regione. Infatti possiamo trovare numerose biblioteche ma soprattutto il Museo Storico dell’Istria e il Museo Archeologico dell’Istria. La città è anche cuore turistico della regione grazie al vicino aeroporto recentemente modernizzato e alla vicinanza con l’autostrada che la collega alla Slovenia e Trieste. Oltre a questo, la città è servita da una stazione ferroviaria e da diverse linee di navigazione.

Leggi di più su Pola in questo post.

Da Pola ad Abbazia

Un centinaio di chilometri separa le due città. Circa un’ora e mezza di strada che, nell’ultimo tratto, attraversa anche il parco naturale Ucka. Il costo del bus è di circa 13 euro a persona.

Abbazia

abbazia opatija

Affacciata sul Golfo del Quarnero, Opatija o Abbazia sorge ai piedi del Monte Ucka.

E’ la città di maggior rilievo sulla costa orientale dell’Istria e, con numerosi alberghi di ottima qualità, è uno dei principali centri turistici della Croazia. Inoltre, grazie alla vicinanza alla città di Rijeka (Fiume) rimane movimentata e interessante da visitare anche in bassa stagione.

Opatija si trova al centro della omonima riviera, sulla costa della Croazia. Ha un clima mite durante tutto l’anno, è ricca di verde e di parchi scenografici e lussureggianti, ed è facilmente raggiungibile.

Leggi di più su Abbazia in questo post.

Da Abbazia a Fiume

Solo 15 chilometri e una ventina di minuti separa le due città. Per quanto riguarda i bus, ce ne è uno ogni ora e mezza tra le 7 e le 22.30.

Fiume

rijeka fiume

Conosciuta dagli italiani come Fiume, nota soprattutto per le vicende che la interessarono durante la prima guerra mondiale, Rijeka è il principale porto marittimo della Croazia.

Affacciata sulle acque blu intenso della Baia di Kvarner (Quarnaro), sul mare Adriatico, è un nodo cruciale per i trasporti e il commercio marittimo, stradale e ferroviario. Rijeka è anche un’interessante meta turistica estiva. Qui, ai monumenti storici e artistici si uniscono le bellezze naturali, le spiagge, e il clima mediterraneo.

Dal carattere mite e piacevole, il clima mediterraneo della zona regala a Rijeka una lunga estate calda e secca con correnti marine che mantengono elevata la temperatura delle acque. Gli inverni sono invece freddi e piovosi, caratterizzati dagli influssi contrastanti dello scirocco e, soprattutto, della bora.

Approfondisci Fiume leggendo questo post.

Da Rijeka al Parco Nazionale di Plitvice

A questo punto, solo 150 chilometri, per poco più di 2 ore di guida vi separano dai meravigliosi laghi di Plitvice. Come sempre, potete scegliere il bus ma fate attenzione perché ce ne è uno solo alle 7 del mattino. Il costo del biglietto è di poco più di 15 euro.

Parco Nazionale di Plitvice

plitvice

Il primo sito patrimonio dell’UNESCO che incontrerete lungo il percorso in Croazia, è spettacolo naturale di Plitvice. Si tratta di un enorme parco in cui la flora locale si intreccia fra laghi e cascate, in un incredibile esaltazione cromatica.

I diversi sentieri si snodano su passerelle di legno: sono ben segnalati, e richiedono dalle 2 alle 8 ore di percorrenza. Si tratta solitamente di itinerari circolari, ma il biglietto d’ingresso comprende anche l’utilizzo del trenino panoramico e del piccolo traghetto elettrico, che potranno agevolarvi in alcune parti del percorso.

Leggi di più sui laghi di Plitvice.

Da Plitvice a Zara

Sono 130km cioè poco più di un’ora e mezza di auto. Fortunatamente i bus da e per Zara sono molto più frequenti di quelli da Fiume.

Zara

zadar-croatia

Zara è una città che ha saputo rinascere al meglio dopo i bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale. Oggi si trova in una delle regioni più ricche della Croazia: la Dalmazia.

Accanto a cattedrali e fori romani potrete passeggiare su un lungomare arricchito da opere contemporanee. Le più interessanti sono “Il Saluto al Sole”, installazione di vetro e pannelli fotovoltaici che assorbe i raggi del sole per poi trasformarli in giochi di luce la sera, e l’”Organo Marino”. Qui il passaggio dell’acqua nel sistema di canne produce un suono particolarissimo: il mare è un musicista eccezionale, sedetevi ad ascoltarlo per un po’. E non appena inizia a calare il sole, preparatevi ad ammirare un vero spettacolo: per Alfred Hitchcock quello di Zara era il tramonto più bello del mondo!

Leggi di più su Zara.

Guarda i voli per Zara.

Da Zara a Sebenico

Circa 80 chilometri separano le due città e in autobus è circa un’ora e mezza. I collegamenti con i bus sono frequentissimi.

Sebenico

sibenik

Sebenico si trova in una caratteristica baia alla foce del fiume Cherca (Krka). La città è caratterizzata da un bacino portuale naturale che la collega al Mar Adriatico tramite il canale di Sant’Antonio.

Fino a poco tempo fa era il centro industriale della regione, oggi si sta trasformando in un gioiello turistico immerso nella natura incontaminata.

Sebenico ha oltre 50,000 abitanti e custodisce, all’interno di un bel centro storico medievale, una bellissima cattedrale capolavoro dell’arte tardo-gotica e patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO.

Continua a leggere i dettagli di Sebenico.

Krka

sibenik krka

Il parco nazionale della Cherca (o Krka in Croato) comincia due chilometri a sud di Tenin e comprende sette cascate.

All’estuario del fiume Krka l’acqua è salmastra ed è ricca di frutti di mare e pesci marini. All’interno del parco potrete trovare anche circa 860 specie di piante, tra le quali, diverse endemiche. Ciò che rende il fiume Krka uno dei più ricchi d’Europa sono le venti specie di pesci, e la metà sono endemiche.

Leggi di più sul parco delle Krka.

Isole Kornati

KORNATI

Quello del “Nacionalni Park Kornati”, in italiano “parco nazionale delle isole Incoronate”, è forse il mare più bello di tutta la Croazia. L’arcipelago è il più denso del Mediterraneo e conta più di cento isole ed isolotti!

Le isole fanno parte del più vasto arcipelago zaratino che si trova al largo della costa centrale della Croazia (all’altezza di Ancona).

I suoi fondali sono ricchissimi di specie vegetali e marine e per preservarle nel 1980 è stato istituito il Parco con ingresso a pagamento e divieto di pesca.

Scopri tutto sulle Isole Incoronate.

Da Sebenico a Capocesto

Un’ora e un quarto di strada circa. Anche se Primosten è solo un piccolo paesino, i bus sono veramente ultra frequenti.

Primosten

Capocesto è un delizioso paesino su di un promontorio dalla caratteristica forma di pesce. Non è molto grande ma tra una cosa e l’altra probabilmente finirà per impegnarvi un’intera giornata. Sul lungomare, la varietà delle botteghe artigianali, la qualità della merce esposta, i colori e i prezzi competitivi vi faranno sicuramente perdere più tempo del previsto. Anche i locali di ristoro non mancano e la qualità è eccellente.

In realtà, ho deciso di citare questo piccolo borgo perché ci troverete una delle spiagge più belle di tutta la Croazia! Se siete in zona, infatti, assicuratevi di approfittare bella stupenda spiaggia di Mala Raduca.

Da Primosten a Trogir

Solo una trentina di chilometri separa le due mete. Come sempre, potete fare affidamento sui bus locali che sono discretamente frequenti e sempre economici.

Trogir

Trogir

Edifici di pietra chiara e un centro storico tra i meglio conservati della Croazia, il tutto circondato dal mare su ogni lato. Vi trovate nell’incantevole Trogir, dove potrete passeggiare in un labirinto di calli in stile veneziano prima di pranzare sul lungomare: ovviamente con una “leggerissima” pasticada (stufato di manzo servito con gnocchi fatti in casa) uno dei piatti più saporiti della cucina dalmata.

Continua a leggere la guida a Trogir.

Da Trogir a Split

Altri 30 chilometri di strada e arriverete a Spalato. Gli autobus collegano le due città anche più volte all’ora.

Spalato

split

Immaginate una città in cui architettura antica e moderna si fondono tra loro alla perfezione: questa è Spalato, dove edifici di ogni epoca hanno finito per inglobare l’antico Palazzo dell’imperatore romano Diocleziano. Accanto alle colonne dell’antico peristilio ora troverete i tavoli dei molti caffè alla moda, e le mura di cinta sono diventate le pareti di palazzi e hotel eleganti. Dopo tanta cultura vi è venuta una gran voglia di mare? Non preoccupatevi, stiamo per imbarcarci, ci aspetta una delle spiagge più famose al mondo!

Trova voli per Spalato o leggi la guida alla città.

Le isole: Brac, Hvar e Vis

L’ottima rete di traghetti croati ci consente di proseguire il nostro viaggio on the road esplorando alcune isole maggiori.

Se queste isole vi interessano in modo particolare ho scritto una piccola guida a riguardo, la trovate qui.

Brac

brac Zlatni-Rat spiaggia

Da Spalato ci si imbarca per Supetar, sull’isola di Brac. Sull’isola si trova la famosissima spiaggia del Corno d’Oro: una delle spiagge più note – e affollate – del mondo. Una lingua di ciottoli chiari protesa nelle acque cristalline dell’Adriatico, perfetta e mai uguale a se stessa: muta infatti continuamente la sua forma a seconda dei venti che soffiano e la modellano.

Continua a leggere la guida a Brac.

Hvar

hvar

Poco più a sud, proprio di fronte a Bol, si trova la meta successiva. Soleggiata e disseminata di campi di lavanda, l’isola di Hvar è il perfetto compromesso per chi cerca cultura ma anche relax e vita notturna. Nella splendida cittadina che dà nome all’isola, con la sua atmosfera elegante, non sarà difficile trovare il locale perfetto per un aperitivo vista mare.

L’esperienza da non perdere? Noleggiare un’imbarcazione (costo del noleggio: circa 40€ per la giornata intera) – per le più piccole non è necessaria la patente nautica – e partire in esplorazione dell’arcipelago di Pakleni: minuscole isolette al largo di Hvar, con baie isolate, qualche rara taverna di pesce a ridosso dei boschi, e acque perfette per lo snorkeling.

Continua a leggere la guida a Brac.

Vis

vis stiniva

Vis (o Lissa) è un’isola dal fascino incontaminato, mantenuto negli anni grazie alla lontananza dalla costa (due ore e mezzo di traghetto!) e quarant’anni di isolamento forzato. Dimenticate quindi la vita mondana dei locali alla moda o dei megahotel, a Vis i turisti sono pochi, le spiagge quasi deserte, il mare cristallino e, ovviamente, il pesce freschissimo.

Continua a leggere cos’altro riserva la magnifica isola di Lissa.

Da Split a Dubrovnik

Più di 3 ore di auto separano Spalato da Dubrovnik. In autobus sono più di 4 e possono diventare anche 5 ma vedrete che il viaggio ne varrà la pena.

Dubrovnik

dubrovnik

L’ultimo tratto del viaggio percorre panorami on the road da manuale: curve a strapiombo sul mare da un lato, e alte catene montuose dall’altro. Passiamo attraverso vigneti, lagune, sotto la cinta muraria di Ston (tra le più lunghe d’Europa), e superiamo l’unico breve sbocco sul mare della Bosnia. Un viaggio affascinante conduce al miglior finale che un itinerario del genere possa avere: la magnifica Dubrovnik. Spesso annoverata a buon diritto tra le città più belle d’Europa, la “Perla dell’Adriatico” vanta un clima privilegiato e un centro storico di enorme bellezza.

Dubrovnik rappresenta insomma uno di quei luoghi di cui è impossibile non innamorarsi. Imperdibile la camminata sulle mura, lunghe quasi 2 chilometri ed interamente percorribili, che offrono viste mozzafiato sull’intero panorama circostante raggiungendo in alcuni punti anche i 25 metri di altezza.

E qui, con lo sguardo che abbraccia i caratteristici tetti di mattoni rossi e il blu intenso del mare, termina il viaggio attraverso l’incredibile bellezza della Croazia.

Trova voli per Dubrovnik o approfondisci la città leggendone la guida.


Lascia un commento